Populonia, cosa vedere nell’antica città etrusca affacciata sul mare

Populonia, frazione di Piombino, provincia di Livorno, sorge affacciata su un promontorio affacciato sul Golfo di Baratti. Un’antica città etrusca, unica ta le dodici città etrusca dell’antica etruria a sorgere sul mare. Un luogo davvero incantato che unisce storia, archeologia e paesaggi unici a picco sul mare. Andremo alla scoperta di questa piccola città e delle sue prinipali attrazioni, tra parchi archeologico, il borgo medievale, l’antica Acropoli e la Rocca.

(descrizione)

Populonia sorge in posizione panoramica sul Golfo di Baratti che si trova all’estremità sud-orientale del Mar Ligure alle propaggini del territorio del comune di Piombino.

(descrizione)

Populonia, antica città etrusca chiamata Fufluna, e proprio per questo la prima cosa da vedere qui è l’area archeologica costituita dal Parco Archeologico naturalistico di Populonia e Baratti di esso fanno parte le necropoli di San Cerboni e delle Grotte l’acropoli della città che si trova nei pressi del Borgo Medievale di Populonia, il distretto industriale dove si lavorara il ferro già ai tempi degli antichi etruschi, l’antico monastero benedettino di San Quirico raggiungibile attraverso un sentiero nei boschi.

(descrizione)

L’Acropoli appena fuori il centro abitato sorge in alto rispetto ad esso, qui sono visibili antichi resti di epoca romana tra cui antichi mosaici.

(descrizione)

Populonia è costituita anche da un borgo medievale testimonianza della storia che ha interessato la cittadina in quel periodo e cinto da mura difensiva e che ha il suo cuore nella ben conservata Rocca, all’inteno della quale vi sono ancora viali acciottolati e antiche botteghe di mestieri. La Rocca sorse nel quattrocento per volere degli Appiani a scopo difensivo dell’abitato contro le scorribande piratesche. È a pianta quadrangolare con un torrione centrale , dal quale si gode una vista mozzafiato sul golfo di Baratti. All’interno della rocca ha sede il museo privato Collezione-Gasparri che conserva antichi resti etruschi dell’antica Populonia.

(descrizione)

Oltre alla storia e all’archeologia, qui è possivile partire alla scoperta ella natura di questo territorio ricco di sentieri che oltre a portare nei boschi e condurre in punti panoramici per ammirare la vista sul Golfo di Baratti, vanno verso il mare e raggiungono calette molto suggestive come la buca delle fate, una piccola baia incastonata nel golfo, dove è possibile fare un bagno ristoratore.

In auto: percorrere A12 con uscita a San Vincenzo sud e proseguire lungo la costa indirezione Baratti, sempre A12 uscita a Venturina per chi proviene da sud.

In treno: Populonia ha la propria stazione ferroviaria ch si trova all’uinterno sarà quindi necessario proseguire con autobus 031 Tiemme Piombino. Oppure stazione di Piombino e proseguire in autobus.

 

 

 

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram
Share on email
Email

Continua il tuo viaggio

Siena

Siena è una delle città più affascinanti della Toscana: strade medievali, palazzi e piazze rendono

Terme di Petriolo

Le Terme di Petriolo conosciute anche come Bagni di Petriolo si trovano in Toscana e

Anghiari, cosa vedere

Passato alla storia per essere stato teatro dell’omonima battaglia che vide vincitrici le truppe fiorentine

Firenze – i mercati

Firenze, dalla frutta alla verdura, dalla carne al pesce; salumi e formaggi, pasticceria e abbigliamento,

San Gimignano

San Gimignano si trova nell’alta Val d’Elsa, tra gli itinerari delle splendide colline della Toscana

Firenze

Firenze è una delle mete più sognate e ricercate in Italia, con un patrimonio artistico

Toscana

Protagonista indiscussa del panorama turistico internazionale Situata nell’Italia centrale, la Toscana è una regione che