Piazza San Marco

Piazza San Marco è la sola piazza di Venezia. Anzi per essere esatti: Piazza San Marco è la sola piazza di Venezia almeno nel nome. Perché tutte le altre “piazze” della città non hanno diritto a chiamarsi “piazza”, ma si chiamano “campo”.

Da qualsiasi punto di vista si guardi Piazza San Marco, questa piazza è uno spazio architettonico straordinario. Non c’è nulla, in quei 170 metri di perimetro, che sia fuori luogo, che sia un errore, che sia una stonatura.

 

(descrizione)

 

Questa la storia di Piazza San Marco. Nell’828 a Venezia arrivò il corpo di San Marco: fu allora che iniziò la costruzione della Basilica che ne porta il nome. Edificio che nel corso del tempo fu più volte ricostruito. I cavalli posti a coronamento della Basilica arrivarono invece dopo la conquista di Costantinopoli, con la Quarta Crociata: nel 1204.

 

(descrizione)

 

Secoli di rifacimenti, lavori, demolizioni non hanno comunque intaccato il fascino di questa piazza, che invece è andato sempre più aumentando. Piazza San Marco è sempre stata il cuore della città, basti pensare che il Palazzo Ducale era sede del governo e delle supreme magistrature della Repubblica.

Nel cortile del Palazzo si tenevano addirittura cacce a i tori.

I caffè, legati indissolubilmente all’immagine di piazza San Marco, fecero la loro prima comparsa nel Settecento. Assieme al Carnevale, ma questa è un’altra storia.

 

 

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram
Share on email
Email

Continua il tuo viaggio

Trieste

A chi arrivi dal mare, in ferrovia o per la strada che scende dall’Altopiano Carsico,

Friuli Venezia Giulia

La terra dei contrasti Si trova all’estremità Nord-Orientale dell’Italia, si affaccia sul Mar Adriatico e alle sue spalle è