Friuli Venezia Giulia

La terra dei contrasti

Si trova all’estremità Nord-Orientale dell’Italia, si affaccia sul Mar Adriatico e alle sue spalle è circondata da montagne altissime, il Friuli Venezia Giulia è una regione che presenta una diversità territoriale impressionante.

Ad essere assolutamente fuori dal comune è l’altopiano del Carso: una distesa di nuda roccia deteriorata e trasformata nel tempo dal gelido vento che la percorre, l’erosione del suolo ha portato alla creazione di grotte e cavità uniche e affascinanti.

Una regione che si distingue per i bellissimi paesaggi e panorami montani, questi si estendono dalle Dolomiti Orientali alle Alpi Giulie e sono intramezzati da bellissimi Laghi, Vallatge e Aree Protette, come quelle che ritroviamo nella zona della Carnia.

A testimonanianza dell’estrema diversità che contraddistingue questa regione ci sono le coste: lunghe spiagge sabbiose dove nascono delle vere e proprie località turistiche come Lignano Sabbiadoro perfette per tutti i visitatori che vogliono una vacanza rilassata e tranquilla.

Roccioso e decisamente più selvaggio è invece, lo scenario che si presenta lungo la costa che va da Trieste a Monfalcone.

Il territorio non è molto esteso ma al suo interno vanta città di un certo rilievo: Pordenone, Udine, e Gorizia, sono un esempio di dinamicità modernità e soprattutto civiltà.

Come tutte le regioni d’Italia, a farla da padrone, oltre la varietà dei paesaggi, è il ricchissimo patrimonio culturale scaturito da una storia e una tradizione che dire complessa è un eufemismo. Il Friuli Venezia Giulia è da considerarsi infatti, come un enorme calderone dove sono confluite le diversità e le complessità di popolazioni diverse, non a caso è considerata la “terra dei contrasti”

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram
Share on email
Email

Continua il tuo viaggio

Piazza San Marco

Piazza San Marco è la sola piazza di Venezia. Anzi per essere esatti: Piazza San

Trieste

A chi arrivi dal mare, in ferrovia o per la strada che scende dall’Altopiano Carsico,